Audio tour

Audio tour6. I porti della città

Solo in Italiano

Le grandi metropoli marittime dell’Etruria meridionale, tra la fine del VII e gli inizi del VI secolo a.C., impiantano sulla costa le loro aree portuali dove, attraverso la mediazione di grandi santuari che si connotano come veri e propri empori, avviene il contatto tra elementi stranieri e comunità locali, con il successivo scambio di merci ed esperienze culturali.

Il principale porto marittimo di Vulci, noto come Regisvilla o Regae, è situato a circa 12 km a Sud della città. Qui limitate campagne di scavo intraprese alla fine degli anni Settanta hanno messo in luce parte di un isolato con resti di edifici in pietra allineati lungo assi viari, oltre a migliaia di frammenti ceramici – principalmente importazioni da Atene - databili tra VI e V secolo a.C., periodo di massima ricchezza e potenza dell’antica città di Vulci.

Altri insediamenti di minor rilievo erano certamente presenti  lungo il litorale e sulle sponde del fiume Fiora presso la città (porto fluviale), dove recenti scavi hanno rivenuto resti di strutture a carattere produttivo e commerciale come la casa-bottega di un artigiano e un quartiere di fornaci per terrecotte.

Fermate tour

Recensioni

Non esistono ancora recensioni

Scrivi una recensione per primo
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.