Tur audio

Tur audioLe bellezze nascoste - San Giorgio a Cremano

2 Opriri tur

  1. Sumar tur audio
  2. Sumar tur audio

    Benvenuti a San Giorgio a Cremano una delle città del Miglio d’Oro.

    Il Miglio d’Oro, l’antica Via Reggia delle Calabrie, è un percorso che va da San Giovanni a Teduccio a Torre Annunziata, caratterizzato da bellissimi edifici storici del 18mo secolo, noti come Ville Vesuviane. Le Ville vesuviane sono circa 122 e rappresentano il patrimonio dell’architettura  borbonica sviluppatasi durante il Regno delle due Sicilie di Carlo III di Borbone.

    Dal 1738, e cioè da quandoCarlo di Borbone e la moglie Maria Amalia di Sassonia costruirono a Portici una nuova reggia e diedero inizio agli scavi della città romana di Herculaneum, tutti i nobili napoletani seguirono la corte dei Borbone e costruirono nella zona costiera ai piedi del Vesuvio alcune belle ville per il loro soggiorno estivo. Quel tratto di strada che attraversava gli edifici tra natura, mare e vulcano, divenne di particolare prestigio tanto che fu chiamato Miglio d’Oro e furono chiamati architetti quali Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Domenico Antonio Vaccaro, Ferdinando Sanfelice a realizzare splendidi palazzi completati da vasti giardini e decorati da grandi artisti. Le Ville Vesuviane sono in stile Neoclassico, presentano bellissimi giardini, con fontane, laghetti, cascate, e statue. Le sale ed i Saloni sono in Barocco e Rococò.

    A San Giorgio a Cremano ci sono circa 30 Ville Vesuviane, ma solo alcune sono state restaurate ed aperte al pubblico.

    La nostra visita ci condurrà a: Villa Bruno e Villa Vannucchi.

  3. 1 Villa Bruno
  4. 2 Villa Vannucchi
  1. Sumar tur audio

    Benvenuti a San Giorgio a Cremano una delle città del Miglio d’Oro.

    Il Miglio d’Oro, l’antica Via Reggia delle Calabrie, è un percorso che va da San Giovanni a Teduccio a Torre Annunziata, caratterizzato da bellissimi edifici storici del 18mo secolo, noti come Ville Vesuviane. Le Ville vesuviane sono circa 122 e rappresentano il patrimonio dell’architettura  borbonica sviluppatasi durante il Regno delle due Sicilie di Carlo III di Borbone.

    Dal 1738, e cioè da quandoCarlo di Borbone e la moglie Maria Amalia di Sassonia costruirono a Portici una nuova reggia e diedero inizio agli scavi della città romana di Herculaneum, tutti i nobili napoletani seguirono la corte dei Borbone e costruirono nella zona costiera ai piedi del Vesuvio alcune belle ville per il loro soggiorno estivo. Quel tratto di strada che attraversava gli edifici tra natura, mare e vulcano, divenne di particolare prestigio tanto che fu chiamato Miglio d’Oro e furono chiamati architetti quali Luigi Vanvitelli, Ferdinando Fuga, Domenico Antonio Vaccaro, Ferdinando Sanfelice a realizzare splendidi palazzi completati da vasti giardini e decorati da grandi artisti. Le Ville Vesuviane sono in stile Neoclassico, presentano bellissimi giardini, con fontane, laghetti, cascate, e statue. Le sale ed i Saloni sono in Barocco e Rococò.

    A San Giorgio a Cremano ci sono circa 30 Ville Vesuviane, ma solo alcune sono state restaurate ed aperte al pubblico.

    La nostra visita ci condurrà a: Villa Bruno e Villa Vannucchi.

Recenzii

Nicio o recenzie încă

Scrieți prima recenzie
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.

Sponsorii acestui tur