Audiotour

Audiotour09. Contrada Favarotta

Alleen in het Italiaans

La Contrada Favarotta si estende poco lontano dai laghetti di Naftìa.
Qui nel 1959 furono effettuate brevi indagini di scavo da parte di Gino Vicinio Gentili, che riconobbe nei resti rinvenuti quelli di una villa rustica di IV secolo d.C., circa 1600 anni fa; l'archeologo interpretò alcuni resti di pavimentazione in cocciopesto come quelli di una struttura termale.
Qui, si sarebbe sviluppata una necropoli nel IV sec. d.C. e si era formato anche un centro di religione cristiana e lingua greca, che ha lasciato di sé alcune iscrizioni funerarie, esposte in questo Antiquarium, che attestano una definitiva organizzazione gerarchica della comunità cristiana già tra V e VI secolo d.C.
Nella tarda età bizantina o alto medievale (VIII-IX secolo) si era formato anche un piccolo villaggio agricolo ed una chiesetta a pianta absidale: da questo edificio provengono probabilmente gli elementi architettonici esposti e descritti nelle schede.
Purtroppo di quelle indagini non ci sono state fornite dettagliate descrizioni di scavo: eppure doveva trattarsi di un insediamento di una certa importanza, se, tra i reperti, Gentili rinvenne anche resti di pavimentazione a mosaico.
La Soprintendenza di Catania ha ripreso lo scavo archeologico in due fasi: nel 1988-1989 e nel 2006, confermando l'esistenza di un importante centro, già sviluppatosi in epoca imperiale, intorno al I sec. d.C. 

 

La voce narrante di questa collezione è di Arianna Moschella.

Tour stops

Beoordelingen

Nog geen beoordelingen

Schrijf de eerste beoordeling
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.