Museo

MuseoArchivio di Stato di Grosseto - Atti e Misfatti. Mostra documentaria digita

Solo in Italiano

Info museo

Riguardo il museo

La mostra “Atti e misfatti. Carte e corpi di reato dei procedimenti giudiziari tra ‘800 e ‘900” ha l’intento di svelare al grande pubblico la singolarità dei corpi di reato e dei diversi allegati che spesso corredano i procedimenti dei tribunali. Dalla polvere degli scaffali ecco quindi emergere proiettili, coltelli, lettere d’amore, di sofferenza e di odio, monete e banconote, ma anche manifesti, radiografie, stoffe e disegni che per le più varie ragioni hanno avuto una qualche parte determinante in un processo penale o civile, e con la loro presenza hanno pesato sul destino di qualcuno.

Uno spazio tra le vicende che sono state raccontate si è voluto riservare alla sicurezza nei luoghi di lavoro, un concetto poco diffuso nell’Ottocento delle miniere. D’altra parte anche l’esposizione di questi documentipuò diventare un’occasione per commemorare e rendere omaggio a tutte le vittime del lavoro.

Gli archivi giudiziari conservati in Archivio di Stato sono certamente tra i più ricchi e consistenti, basti pensare che soltanto per il periodo postunitario, su cui si concentra la mostra, si conservano 3619 unità tra registri e buste senza contare i fascicoli provenienti dalle Preture. Una grande novità negli archivi giudiziari è il versamento della Procura della Repubblica avvenuto nel gennaio 2020, con il quale l’Archivio di Stato ha acquisito, tra gli altri documenti, i registri generali dei reati, fondamentali per la ricostruzione degli iter procedurali.

Questa enorme mole di documenti, fino ad oggi pressoché sconosciuta al grande pubblico, ha subìto proprio negli ultimi due anni numerosi interventi. Le operazioni svolte dal personale dell’Archivio di Stato hanno consentito di schedare tutti i processi penali e di schedare e censire alcune altre serie, tra cui i Profitti di regime, i Verbali in materia civile, gli Atti istruttori. Iniziare a conoscere il fondo archivistico è certamente il primo passo per poter restituire ai ricercatori, studiosi e a tutta la cittadinanza il prezioso contenuto di queste carte. La mostra rappresenta un punto d’arrivo per il lavoro che abbiamo svolto fin qui, nonostante le grandi difficoltà date dall’emergenza sanitaria negli ultimi due anni. Ma è anche un punto di partenza, perché c’è ancora tanto da scoprire e sono ancora molte le carte “dormienti” che aspettano solo di essere riportate alla luce, per raccontarci nuove storie.

Pianifica la visita

  • Chiesa di Sant'Agostino, Piazza Ettore Socci, Citta nuova, Ghirlanda, Massa Marittima, Grosseto, Toscana, 58024, Italia

Opere

Collezione artistica con audio

Recensioni

Non esistono ancora recensioni

Scrivi una recensione per primo
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.

Crea i tuoi audio tour!

L'uso del sistema e l'app di guida per dispositivi mobili sono gratuiti

Avvia

App preview on iOS, Android and Windows Phone