Audio tour

Audio tourSentiero del Castagno

Solo in Italiano

2 Fermate tour

  1. Sommario Auditour
  2. Sommario Auditour

    Il Sentiero del Castagno valorizza una vasta porzione di territorio del Comune di Montà nota per ospitare più della metà degli esemplari storici di castagno dell'intero Roero.
    Molto diffuso in tutto il Roero almeno a partire dall'età romana, il castagno è oggi presente in maniera significativa nei soli "Comuni delle Rocche". Piante spesso secolari, la cui maestosa bellezza connota fortemente il paesaggio.
    Questo Sentiero intende raccontare questa peculiarità: intrigante per il suo presentarsi a una quota di 300 metri, più bassa rispetto alle altre aree vocate alla castanicoltura; con un suo punto di forza nella cultivar a precoce maturazione settembrina detta "castagna della Madonna". Un percorso della lunghezza di 11,5 km in totale, che vuole essere un omaggio ai contadini della frazione di S. Rocco, che continuano ancora oggi a garantire la sopravvivenza nell'area della millenaria cultura del castagno. Come dicono ancora i vecchi: "era l'unica coltura che costava nulla. Si raccoglieva e basta: come manna che cadeva dal cielo".

  3. 1 Piazza della Vecchia Parrocchia
  4. 2 Il Sentiero del Castagno
  5. 3 Castello Morra e Lavriano e parco
  6. 4 Cappella di San Grato
  7. 5 Pilone di San Bartolomeo
  8. 6 Le Rocche
  9. 7 San Nicolao e il Tuerdo
  10. 8 I castagni della Madonna
  11. 9 Laghetto del Biotopo
  1. Sommario Auditour

    Il Sentiero del Castagno valorizza una vasta porzione di territorio del Comune di Montà nota per ospitare più della metà degli esemplari storici di castagno dell'intero Roero.
    Molto diffuso in tutto il Roero almeno a partire dall'età romana, il castagno è oggi presente in maniera significativa nei soli "Comuni delle Rocche". Piante spesso secolari, la cui maestosa bellezza connota fortemente il paesaggio.
    Questo Sentiero intende raccontare questa peculiarità: intrigante per il suo presentarsi a una quota di 300 metri, più bassa rispetto alle altre aree vocate alla castanicoltura; con un suo punto di forza nella cultivar a precoce maturazione settembrina detta "castagna della Madonna". Un percorso della lunghezza di 11,5 km in totale, che vuole essere un omaggio ai contadini della frazione di S. Rocco, che continuano ancora oggi a garantire la sopravvivenza nell'area della millenaria cultura del castagno. Come dicono ancora i vecchi: "era l'unica coltura che costava nulla. Si raccoglieva e basta: come manna che cadeva dal cielo".

Recensioni

Non esistono ancora recensioni

Scrivi una recensione per primo
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.