Audioguía

AudioguíaSentiero della Pera Madernassa

2 Paradas del tour

  1. Resumen de audiotour
  2. Resumen de audiotour

    Il Sentiero ha inizio nel centro della frazione Borbore di Vezza, dal piazzale antistante l'ampio edificio della Banca d'Alba ed in prossimità di un'ampia rotatoria.
    Si lascia la piazza in direzione di Castagnito su strada asfaltata, lasciandosi alle spalle il bivio per Castellinaldo / Priocca. Si prosegue in leggera salita per raggiungere un pilone votivo e svoltare subito a destra verso la Borgata Riassolo. 
    Si procede su asfalto, tratto pianeggiante, fra le case dell'abitato di Riassolo e si svolta a destra abbandonando una strada asfaltata ed in leggera discesa. Si oltrepassa un corso d'acqua e si svolta nuovamente a destra ritrovandosi immersi nella zona coltivata a frutteti.
    Si costeggia il corso d'acqua per 300 mt ammirando a destra e sinistra gli appezzamenti coltivati a pero madernassa, il cultivar autoctono che dà il nome al Sentiero e a pesco. Anche il pesco, con le numerose varietà che ebbero successo nel periodo di crisi della vite, ad inizio Novecento, ebbe qui i suoi natali. I primi appezzamenti in cui si sperimentarono varietà americane di pesche a maturazione precoce si ebbero proprio in questi ripieghi collinari, e diedero l'avvio ad una vera e propria rivoluzione agricola ed economica. Le indicazioni del Sentiero vi faranno svoltare a sinistra in due incroci, per raggiungere la località Socco.
    Qui la strada ridiventa asfaltata e si svolta a destra per attraversare l'abitato: 400 mt in leggera discesa e si raggiunge un quadrivio dove le indicazioni orientano a sinistra. La strada ridiventa asfaltata in una zona pianeggiante , nuovamente ricca di frutteti, in direzione sud-ovest. Una serie di svolte a destra ci portano sulla strada regionale n.29, da imboccare in direzione Torino per circa 150 mt.
    Si raccomanda di prestare attenzione in questo breve tratto.
    Lasciare la strada regionale svoltando a sinistra verso località Valmaggiore e poco dopo a destra su strada che prosegue parallela alla regionale per un lungo tratto. Ad un primo bivio si prosegue diritto per arrivare a località Rontomellone, dove il Sentiero invita a proseguire in salita. Raggiunto il crinale ed oltrepassate alcune abitazioni, il percorso ridiscende per giungere nella frazione Borgonuovo e chiudere l'anello.

  3. 1 Il Sentiero della Pera Madernassa
  4. 2 La pera Madernassa e la frutta del Roero
  5. 3 Le Rocche
  1. Resumen de audiotour

    Il Sentiero ha inizio nel centro della frazione Borbore di Vezza, dal piazzale antistante l'ampio edificio della Banca d'Alba ed in prossimità di un'ampia rotatoria.
    Si lascia la piazza in direzione di Castagnito su strada asfaltata, lasciandosi alle spalle il bivio per Castellinaldo / Priocca. Si prosegue in leggera salita per raggiungere un pilone votivo e svoltare subito a destra verso la Borgata Riassolo. 
    Si procede su asfalto, tratto pianeggiante, fra le case dell'abitato di Riassolo e si svolta a destra abbandonando una strada asfaltata ed in leggera discesa. Si oltrepassa un corso d'acqua e si svolta nuovamente a destra ritrovandosi immersi nella zona coltivata a frutteti.
    Si costeggia il corso d'acqua per 300 mt ammirando a destra e sinistra gli appezzamenti coltivati a pero madernassa, il cultivar autoctono che dà il nome al Sentiero e a pesco. Anche il pesco, con le numerose varietà che ebbero successo nel periodo di crisi della vite, ad inizio Novecento, ebbe qui i suoi natali. I primi appezzamenti in cui si sperimentarono varietà americane di pesche a maturazione precoce si ebbero proprio in questi ripieghi collinari, e diedero l'avvio ad una vera e propria rivoluzione agricola ed economica. Le indicazioni del Sentiero vi faranno svoltare a sinistra in due incroci, per raggiungere la località Socco.
    Qui la strada ridiventa asfaltata e si svolta a destra per attraversare l'abitato: 400 mt in leggera discesa e si raggiunge un quadrivio dove le indicazioni orientano a sinistra. La strada ridiventa asfaltata in una zona pianeggiante , nuovamente ricca di frutteti, in direzione sud-ovest. Una serie di svolte a destra ci portano sulla strada regionale n.29, da imboccare in direzione Torino per circa 150 mt.
    Si raccomanda di prestare attenzione in questo breve tratto.
    Lasciare la strada regionale svoltando a sinistra verso località Valmaggiore e poco dopo a destra su strada che prosegue parallela alla regionale per un lungo tratto. Ad un primo bivio si prosegue diritto per arrivare a località Rontomellone, dove il Sentiero invita a proseguire in salita. Raggiunto il crinale ed oltrepassate alcune abitazioni, il percorso ridiscende per giungere nella frazione Borgonuovo e chiudere l'anello.

Reseñas

No hay reseñas

Escriba la primera reseña
A minimum rating of 1 star is required.
Please fill in your name.